La trasformazione di un pregiato taglio di stoffa in un confortevole ed elegante abito avviene tutta manualmente.
Dopo aver preso le misure e controllato le caratteristiche fisiche del cliente si procede al disegno geometrico direttamente sul tessuto o in casi particolari al disegno su di una tela leggera che servirà per la prova campione.
Successivamente si unisce i pezzi tagliati insieme con del filo e si mette il capo in prima prova, poi in seconda prova e se tutto va bene si procede all’esecuzione finale con le varie rifiniture: occhielli, bottoni, stiratura e molto altro ancora.


La linea delle giacche è morbida, ma non destrutturata come alcune della scuola partenopea.
E’ bandita la “rigidità” che è caratteristica della sartoria anglosassone. Spalle morbide ma non cadenti, punto vita molto accostato al corpo ma mai a stringere in maniera fastidiosa.
Ogni particolare riporta alla piacevolezza visiva la curva dei davanti che si aprono generosamente, il taschino in petto che sottolinea il disegno arrotondato
“a barchetta”, i rever mai rigidamente dritti, ma in armonia con tutto il resto leggermente curvi.


Il giro manica aderente, ma con una curva della maniera all’attaccatura delle spalle che lo rende comodo.
I pantaloni di vari modelli e dalla linea piacevole e morbida costruiti in base al portamento e l’esigenza del cliente.
I cappotti di vario tipo: Cammello, elegante, casentino e molti altri ancora.
Giacconi sportivi e da passeggio, smoking e frac per la gran sera.


 

 

 
© 2008 alfanicco, all rights reserved